giovedì 31 maggio 2012

Riflessioni da Stitch'nd Spritz

Lo Stitch'nd Spritz segue le stagioni ed ha cambiato orario: non ci incontriamo più alla domenica bensì al sabato pomeriggio.
Questo cambiamento di orario e di stagione comporta, come ogni anno, un piccolo calo di presenze... è naturale, chi vuole trovarsi in un locale al chiuso quando fuori ci sono sole, mare e scogli che cantano come sirene tentatrici? Ma noi siamo sempre, come direbbe qualcuno "sul blocco"! Nel senso che, è vero, ci troviamo all'aperto e più spesso, approfittando di giardini e localini all'aperto per sferruzzare alacremente i filati di stagione, ma manteniamo anche fissa la postazione al Knulp, casomai ci fosse ancora qualcuno che non ci conosce.
In effetti il cambio di stagione comporta un cambio nei colori e nei materiali adoperati allo Stitch'nd Spritz, ma ci sono sempre mani operose che sfidano il sudore per creare meraviglie in cotone...
... o in seta...
... o in ciniglia. Ahimè, un po' fuori stagione, ma che ci potrà scaldare le spalle nelle serate estive in montagna!
Certo, per godere appieno dell'atmosfera gioiosa dell'incontro, bisognerebbe evitare di portare lavori troppo complicati...
... o che richiedono conteggi complicati... ma il desiderio è grande e noi lo sappiamo bene: quando ci si innamora di uno schema speciale, come possiamo separarcene anche solo per un minuto prima di vederlo finito???
Anche quando il lavoro si presenta particolarmente lungo e... beh, diciamolo pure, a volte un po' noioso, noi ci lavoriamo come se fosse l'ultimo. E difatti lo è, ma per fortuna, solo di una serie!
E poi ci sono momenti tranquilli, dove si sente solo il rumore dei ferri e i sospiri soddisfatti all'arrivo dell'ennesimo guaranà.
Sono questi i momenti che amo.
Come sempre un grande GRAZIE per le foto splendide all'Inneffabile Martina.

10 commenti:

ciami ha detto...

Che belli i particolari delle mani!
Evviva lo stitch and spritz!

SONIETSCHKA ha detto...

Quoto Ciami: belle foto, belle mani operose!
E bel gruppetto, no?

Babi ha detto...

Che belle foto!! :) Non vedo l'ora di essere libera di sferruzzare a volontà :)

Anonimo ha detto...

Grazie per i complimenti alle foto! E grazie a Tibisay per averle pubblicate. Martina.

knitting bear ha detto...

L'orso genovese solitario vi stima e vi invidia benevolmente ; )

Tzugumi ha detto...

Ho adorato queste foto appena le ho viste, offrono un punto di vista insolito e molto affascinante (l'ho già scritto, lo so).

Sperando che la prossima volta ci siano anche le mie, di mani. Arrivo eh :)

elena fiore ha detto...

Splendidi momenti di condivisione, in tanti clic! Brave!

Tibisay ha detto...

Ragazze, grazie mille a tutte per i commenti... purtroppo in questi giorni sto cambiando la connessione a casa e sono senza rete per un po' di gironi... ora ho rubato proditoriamente la chiavetta aL Marito, vado a programmare un paio di post e scappo... spero di tornare presto!!!

✿Lilly❀ ha detto...

le mani di una knitter parlano da sole...molto suggestivo questo post, ognuna impugna i ferri in modo diverso, tiene il filo più in alto o più in basso..fa movimenti lenti o veloci...questa è una magia...

Tibisay ha detto...

Lilly :***