lunedì 28 novembre 2011

Stitch 'nd Spritz n° 7 e DHALIA CARDIGAN

Ci sono cose puntuali come la morte: il Natale, la tredicesima (beh, su questo glissiamo...), la pioggia quando volete stendere all'aperto, un tubo che spande di domenica sera, il figlio piccolo che inizia a grattarsi sospette macchie rosse appena avete caricato tutte le valigie in macchina per godervi un week - end fuori porta. Anche lo Stitch'nd Spritz è puntuale e ta - daaan! Arriva ogni mese.
Chi se lo perde deve aspettare il mese successivo tra ansie e tormenti ma... visto che si avvicina il Natale, e tutti siamo più buoni, vi preannuncio che il prossimo sarà molto prima di quello che vi aspettate, e cioè il 18 dicembre! Non sono buona? Non sono magnanima? Prego, applausi. Ora potrei anche allontanarmi alla chetichella, però non potevo lasciarvi senza il resoconto di quello che di bello è successo ieri!
Intanto incomincio con il dirvi che il nostro ritrovo è sempre più numeroso e che il nostro solito tavolo inizia a non bastarci più! Arrivano ogni volta nuove appassionate che si uniscono al solido gruppetto delle fedelissime e (ri)trovano la gioia di fare.
Quelle che arrivano sono donne che hanno sempre pensato (come me, del resto, fino a poco tempo fa) che il knitting sia una pratica da esercitare in solitario. Sono donne che si sono documentate da sole e che hanno creato dei veri capolavori ma che spesso si scontrano contro l'indifferenza delle persone che le circondano. E quindi, quando incontrano altre appassione, pare loro che si apra un mondo sconosciuto e affascinante, pieno di ferri strani, di lane colorate che provengono da posti lontani, e di pattern inusitati ed elegantissimi. Sono donne che hanno voglia di creare, di lavorare, di rinnovarsi! Per esempio, una nuova arrivata è Nadia, una signora che ha insegnato a lavorare a maglia a tutta Trieste e che ha riscoperto, grazie a questo incontro, una schiera di appassionate che non immaginava esistesse! Naturalmente ci sono molte partecipanti che già conoscono il "nuovo" modo di lavorare, sono armate di circolari e di lane esotiche e sferruzzano capi trovati in rete. Insomma, ci sono esemplari di tutti i tipi! E quindi, come gli ornitologi, osserviamoli da vicino.
Specie: Valentina.
Classe: appassionata da educare alle nuove tecnologie.
Specialità: lavorazione con ferri dritti e lane grosse e molto colorate.
Dotazione: libro "23 progetti a maglia e uncinetto per la ricerca contro il cancro".
Note: derubarla dei ferri Prym che non si possono vedere.
Specie: Marisa.
Classe: antesiniana del lavoro sui circolari, sa fare di tutto però pasticcia.
Specialità: lavorazione con circolari e lane regalate dalla figlia (che poi sarei io).
Dotazione: capacità di sedersi vicino a Tiziana e carpirle il segreto della sciarpetta.
Note: spronarla che sennò non lavora.
Frase tipica:"Bello questo, mi piacerebbe farlo... però non ho tempo!"

Specie: Claudia.
Classe: appassionata entusiasta.
Specialità: neofita della lavorazione con i circolari. Cerca sempre nuovi pattern per fare qualcosa di veloce e di soddisfazione.
Dotazione: libro "23 progetti a maglia e uncinetto per la ricerca contro il cancro".
Note: corso di autostima perchè è brava ma non sa di esserlo!
Frase tipica:"Vi devo far vedere una cosa, lo faccio ora che siamo poche perchè mi vergogno..." e poi tira fuori una cosa che vi fa restare a bocca aperta.E infatti, giusto per non essere accusata poi, di dire cose non vere... che dite di questo lungo cardigan in morbidissimo misto cashmere? Guardate che meraviglia il bordo!Particolare del punto piuma: spettacolare.Specie: Sabrina.
Classe: esperta da educare e traviare alle nuove tecnologie. Autodidatta velocissima nella lavorazione.
Specialità: lavorazione con ferri dritti e pizzi complicati.
Dotazione: rivista "Mani di fata".
Note: derubarla della rivista "Mani di fata" e sostituirla con un prontuario sul metodo Zimmermann.Detto fra noi, come è possibile non odiare una che può permettersi una giacchetta dalla linea a scatola così spessa? Ed è pure brava ai ferri? Dico, non c'è giustizia a questo mondo...Specie: Sara.
Classe: appassionata già traviata alle nuove tecnologie.
Specialità: lavorazione con ferri dritti e circolari e lane coloratissime.
Dotazione: pattern di Emma Fassio.
Note: rapirla (volente) ed usarla come interprete nelle gite oltre confine.
Frase tipica:"Se andate a Lubiana vi serve un interprete?"
Specie: Martina.
Classe: appassionata molto entusiasta ma testardamente fissa sui ferri dritti.
Specialità: lavorazione con ferri dritti e favolose lane naturali.
Dotazione: bottoni austriaci vintage.
Note: rubarle i bottoni vintage.
Frase tipica:"Conosco un sito serbo bellissimo... Ivko - knits, lo conoscete?" E quando digitiamo, poi dobbiamo pulire la tastiera dalla pozzetta di bava...
Qui indossa la sua ultima (stupenda) creazione a maglia, una giacchetta in stile tirolese.E questa è la borsa in feltro, anche questa fatta da lei. Adoro le borse tonde!Insomma, sono state 3 ore davvero troppo brevi, passate tra lane, libri, riviste, ferri e Martini Rosè.Tre ore piene di mani che hanno molto lavorato!Ed io? Anche io ho lavorato (anche se non mi si vede credetemi sulla parola!), ho trovato tester coercizz... ehm, volonterose che proveranno i miei nuovi pattern ed ho sfoggiato il cardigan di novembre, il penultimo dell'anno!Le foto migliori sono, ovviamente, quelle fatte la mattina stessa a casa... in ogni caso, eccolo qua: il Dhalia Cardigan di Heather Zoppetti. L'unica modifica che ho apportato è stata quella di sostituire i bordi a grana di riso con dei bordi a coste 1/1 e di fare le maniche più corte perchè non avevo sufficiente filato...L'ho realizzato con il filato Mulberry di Louisa Harding (un'altra tra i miei designer preferiti).
Direi che il risultato parla da se. La seta è meravigliosa, morbida ma corposa: ha un effetto cascante ma non troppo e addosso è come una carezza. Inoltre non è troppo lucida, perfetto per non mettere in risalto cuscinet... ehm, forme non proprio sottili. Il colore è molto di moda quest'anno ma metterò il cardigan sicuramente anche in primavere ed in estate, viste le mezze maniche.L'ultima chicca in fondo... con il gruppo dello Stitch'nd Spritz venerdì 9 dicembre andremo a Lubiana, a saccheggiare un (speriamo) meraviglioso negozio di filati... stay tuned per il resoconto della gita!!!

18 commenti:

airali ha detto...

sarei quasi disposta a farmi 900km per conoscere la mia specie ;)
Il tuo cardigan... mmm... starebbe benissimo sui miei jeans marroni vintage!!!

letizia ha detto...

Se abitassi vicina verrei sicuramente per imparare da voi!!!!
Complimenti per i vostri lavori,mi piace in particolare il tuo e il cardigan lungo.
Ciao leti

Birba Nera ha detto...

Troooooppo bello questo post!

Anonimo ha detto...

Posti bellissimo ed esilarante come sempre. Sono disponibile ad uno scambio scarpe rosse contro cardigan rosa che ne dici? Siccome già so la risposta almeno prometti che se decido di farlo mi dai una mano con l'odiato inglese.
Tiziana

Perline e bottoni ha detto...

Se fossi una fabbrica di filati ti assumerei immediatamente: sei un cartellone pubblicitario ambulante dell'arte dello sferruzzamento! Inutile dire che il tuo giacchino è bellissimo.

sonia ha detto...

Siete decisamente BELLISSIME! Noi abbiamo iniziato ieri il primo knit cafè (più che altro knit hot chocolate) di Trento. Eravamo 10 agguerrite, alla prima uscita e ci siamo proprio divertite! Se ci fosse il famoso ponte Trento-Trieste saremmo di sicuro là con voi!

Re Use ha detto...

bellissime creazioni!

Babi ha detto...

Che meraviglia.... quanto mi è dispiaciuto mancare... mi è preso un attacco di tristezza acuta ieri sera quando ho realizzato che non solo ho perso questo incontro ma probabilmente perderò anche il prossimo... sigh...
Non è che possiamo incontrarci una volta in più?
In fondo sotto Natale sono tutti più buoni, no????
Babi

Silvia ha detto...

Che bello, e poi raccontato con simpatia...peccato non poter venire.Silvia

Tibisay ha detto...

@Airali: 900 km, cosa vuoi che siano!!!

@Letizia: grazie dei complimenti, la distanza ci divide!

@Birba: grazie amor!!!

@Tiziana: ma certo che te la do, una mano!!!

@Perline: dalle mie parti si dice "che Dio te scolti!" (che il Signore ti ascolti!)...

@Sonia: si, ho letto di voi su Ravelry! Ti faccio l'augurio che il vostro incontro abbia successo come il nostro. E chissà, magari un giorno ci incontreremo!

@Re Use: grazie!

@Babi: ci sei mancata moltissimo, sai? Per un incontro in più non saprei... è vero che a Natale siamo tutti più buoni ma è anche vero che abbiamo tante cose da fare... magari possiamo fare un incontro veloce veloce...

@Silvia: grazie, ma non disperare, magari un giorno, chissà!

SONIETSCHKA ha detto...

Vi abbraccio tutte!!!
(specie:emigrata che torna alla base sempre in date sbagliate)
Davvero leggere questi resoconti è come esserci!

Tartamaca ha detto...

Senza parole tu?!?!? Proprio tu?!?!? Sono preoccupata! ;o)
Bellissimo il vostro sciame di api knittanti...a Trieste non sono mai stata. Mi sa che prima o poi una capatina...

Tibisay ha detto...

@Sonietschka: ma tu sei sempre presente, almeno per quello che mi riguarda!

@Tartmaca: beh, trieste è bellissima, la gente è simpaticissima... ti ho convinta?

fruhlingdesign ha detto...

brave!!! post meraviglioso, io pure mi diletto con capi fai da te...e nella mia vita la tredicesima non rientra tra le certezze sob!

anyway, anch'io ho un blog in cui presento abiti trovati in mercati second hand di nonne madrilene che vendono a malincuore le mises della loro gioventù! se vuoi farti un giro, asocltare buona musica e farti (spero) due risate ti aspetto su
http:fruhlingdesign.wordpress.com
A presto!!

Anna ha detto...

Il vostro stich' è bellissimo e invidiable! Brave! Noi stiamo cercando di infettare nuove aspiranti knitters...non sanno cosa le aspetta...muhahahaha

emmafassio ha detto...

Che meraviglia:))) E' bellissimo leggere le tue cronostorie, riesci a rendere partecipe anche chi è lontano:)) Bravissima:))
Ed è bellissimo vedere le foto dei tuoi capolavori:))) un super abbraccio

Ufficio Stampa Fit ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Tibisay ha detto...

@fruehlingdesign: grazie per la visita, acceto voltieri il tuo invito, hai un blog molto carino!!!

@Anna: non demordere, so che e' dura ma sono convinta che riuscirai ad infettare moltissime ignare fanciulle...

@Emma: grazie cara, sono contenta che i miei racconti ti divertano!