venerdì 26 marzo 2010

Prima che sia troppo tardi

Eccomi qua, a stretto giro di vite, per mettere giusto un paio di foto della fantomatica vacanza sulla neve... si, per ricordarla anche perchè qualcuno sta già parlando di cotoni e compagnia bella mentre io sogno ancora ghiaccioli e Jagatee... si, perchè nel mezzo dell'estate, mentre ancora starò lavorando cashmere e mohair (si, sono masochista, lo so, ma il cotone non mi dà soddisfazione), mi potrò rinfrescare guardandomi le foto e sognando che l'autunno arrivi presto.
Insomma, anche se voi state già pensando alla dieta e alla depilazione (o sarebbe meglio chiamarlo disboscamento) estiva, io sono ancorata all'inverno. Ancora.
E per svariati motivi, che ora vado ad elencarvi, siorre e siorri. Il primo è questo, un Leo felice e contento come da mesi non lo vedevo... 5 ore a sciare nel più assoluto silenzio, perchè i suoi compagni di corso erano tutti i tedeschi o irlandesi e lui si rifiutava di comunicare se non a gesti ("bellissimo, mamma, oggi ho detto solo 5 parole!!!")... fattostà che il fascino del bel tenebroso ha fatto colpo ed ora ha due adoratrici irlandesi rossocapellute che lo hanno ricoperto di bigliettini cuoriciosi.L'altra ragione è lui, Riki, che qui sembra il bambino più ingrugnato delle piste, ma che si divertiva come un pazzo ma che quando vedeva la mamma piangeva disperato "non ti vedevo, mamma, e allora pensavo che eri morta". La mamma sfoderava un sorriso tirato e fceva vaghi gesti di scongiuro mentre il maestro olandese dagli occhi blu pensava che in fondo gli italiani sono tutti uguali "pizza, mandolino e fanno il gesto delle corna". E così mi sono giocata anche l'occasione di fare colpo sul bel nordico venticinquenne, che contavo di ammaliare con la mia conoscenza delle lingue.E il terzo motivo è che anche sulla neve si può essere féscion. Come potevo dimenticare di immortalare la mia mise sciatoria? Con tanto di cappello di volpe vintage che fa "tanto Covtina, è vevo cava..." ero decisamente la più elegante delle piste, almeno pensavo... ma quando sono arrivata in loco, ho scoperto di essere stata battuta miseramente da una bielorussa con giacca e cappello in visone rasato color miele... ah russa, beccati questa linguaccia!!!

6 commenti:

Perline e bottoni ha detto...

'Sti russi ci stanno invadendo in modo subdolo e silenzioso. Dalla Russia, moooooooooooolto tempo fa riportai un cappello di volpe argentata che sarebbe veramente fascioissimo se fossi alta almeno 2 metri. Addosso a me fa un pò l'effetto fngo, ma chissene. Tu inverno, io sole caldo e ventaglio!

silvia ha detto...

Dio mio Vale sei impagabile, ho cominciato questo sabato mattina con una risatona, che si può volere di più dalla vita!!! Siete davvero superfighi in tenuta sciistica cav, avrei voluto veder anche il maritino, così tanto per rifarmi ancora un po' l'occhio!

try2knit ha detto...

ehehehe. che ridere!!! Ma l'olandesone 25enne è ancora lì?

Sei sempre molto chic caVa, anche sulla neve!

Scarabocchio ha detto...

^^

Tiby sei un mito, mi hai fatto sorridere a 64 denti!
:D :D :D

Lilly ha detto...

me in barba al visone della Vussa tu eri la più fescion di tutte!!!!
non sei l'unica ad essere stata un po' assente, anch'io devo scusarmi per non esserci stata credo negli ultimi 2 post..li ho letti adesso e sai che sembra di leggere un diario di viaggio ma troppo troppo divertente perché sei tu a scriverlo!
mi sei mancata carissima!!!

Tibisay ha detto...

@Perline: massì, chettegrega... basta che ti piaci tu, mia cara!!! Eheheheh!!! Allora quest'estate, visto che ti piace tanto, mi raccomando, tirami su, perchè avrò la pressione baaaaaaaaassa...

@Silvia: grazie cara... per il marito nisba, sono arrabbiata, quindi niente foto a lui... grrrrrr...

@Try2knit: si, è ancora lì... se vuoi ti dò l'indirizzo del posto, merita davvero, eheheheh!!!

@Scarabocchio e Lilly: grazie care, voi vi divertita a leggere ed io a scrivere!!! Lilly, anche tu mi sei mancata!!!