lunedì 4 gennaio 2010

Post post feste

Le feste sono quasi finite, ma Il Marito è già tornato al lavoro, portandosi dietro il figlio maggiore. Le feste sono quasi finite e questa volta mi hanno lasciato addosso una sorta di malinconia, di smania, di leggera insoddisfazione, magari complici la stanchezza accumulata e i giorni grigi e pieni di pioggia.
Quest'anno mi sono data particolarmente da fare nell'organizzare delle festività piacevoli soprattutto per i bambini: Vigilia a casa nostra con i parenti, Natale pure, Capodanno sempre a casa nostra ma con amici. Tutto molto bello, ma tanta gente per casa e, visto che sono una maniaca del controllo e dell'organizzazione, tanto ma tanto lavoro. Che mi fa piacere, ci mancherebbe, ma poi a volte vedo che i risultati non sono quelli sperati... del tipo... che tutto sia cucinato in casa con amore, con ingredienti freschi a tanti non importa un granchè "basta che si mangi", che io subisca in silenzio le stilettate del suocero che non mi ha propriamente in simpatia è considerato un "must irrinuciabile", che i regali siano stati fatti tutti a mano con attenzione alla persone che li deve ricevere non viene molto notato, ANZI, visto che il regalo non è firmato, vengono messi da parte e nemmeno guardati per il resto della serata. Certo, NON tutti. Certo, non sempre. Certo, molti hanno apprezzato e ci sono stati molti "oooooh, aaaah..." di apprezzamento (balsamo e gioia per le mie orecchie egocentriche), in primis la mia mamma destinataria delle famose camicie, che si è prolusa (come avevo predetto) in una scenetta molto edificante sullo stile "non avrei mai immaginato". E poi si chiedono da chi abbia preso l'amore per la teatralità...
Insomma, però, come aveva detto anche la cara Scarabocchio, i regali handmade a volte non vengono apprezzati... chissà perchè? Forse, almeno nel mio caso, vengono presi come "amore per il risparmio", anche se poi costano più di quelli comprati... morale della favola: credo che il prossimo anno centellinerò di più i miei lavori, non impiegherò più tanto del mio tempo per gli altri e mi concentrerò di più sul mio personale senso del Natale... per coronare l'opera i primi giorni dell'anno non sono andati come avevo progettato ed il tempo per le mie cose è veramente poco... non riesco a tricottare più di tanto, figuriamoci mettermi alla macchina da cucire... inoltre tra un paio di giorno la mia mamma verrà a stre da noi per il periodo del suo trasloco (sta cambiando casa) e so che mi si prepara un gennaio di fuoco... perdonatemi questo post un po' amaro, avrei voluto scrivere qualcosa di allegro ma non ci sono riuscita.

26 commenti:

Scarabocchio ha detto...

Anche a me l'inizio del nuovo anno mi vede un pò lunatica, demotivata, moscetta e fessacchiotta!
La situazione climatica poi, non aiuta di certo!
Come te ho vissuto l'angoscia dello scartamento dei regali handmade che ho propinato a destra e manca nonostante la mia convinzione che ben conosci e che in questo post hai citato (grazie!): non mi sbagliavo ma... ho ricevuto anche una soddisfazione in particolare che maaaaaai mi sarei aspettata, da una persona in particolare (poi và a capire se era finzione: grande attrice però eh!) ^^
Diciamo che regalare handmade è sempre come una pesca di beneficenza: o vinci, per esempio, una pentola a pressione che da sempre hai desiderato o un raccoglipattumiera in plastica di cui non sai che fartene perchè è la 15esima volta che te la rifilano!!!
Alla fine bisognerebbe regalare handmade solo a chi produce handmade: ci capiamo solo noi!
Solo noi sappiamo il lavoro che c'è dietro una creazione, la passione, il empo speso, il valore sentimentale di un oggetto fatto a mano pensato appositamente per una persona e perchè no, anche il valore economico che, DICIAMOLO, non è per niente da sottovalutare!
E DICIAMOLOOOOOO!!!

Buon anno amica mia, del 2009 conserverò il prezioso dono di averti conosciuta!!!
:)

silvia ha detto...

Eh no, il blog serve anche per sfogarsi ci mancherebbe. La tua amarezza poi è pienamente comprensibile! Concordo con il centellinare le energie il prossimo anno piuttosto e concentrarti di più su quello che fa piacere a te più che agli altri.
Intanto hai sempre questo spazio dove la creatività è non solo benvenuta ma ammirata!!! A proposito, aspettiamo la mise da befana (he he he), rigorosamente handmade mi raccomando?!

méli-mélo ha detto...

Come ti capisco!!! Anch'io quest'anno ho visto facce perplesse al momento di spacchettare i miei regali "fatti a mano". Però, continuerò imperterrita a farli! Certo, magari li destinerò a chi è in grado di apprezzarli... La delusione più cocente, io in realtà, l'ho avuta qualche anno fa con i pacchetti-regalo. Ore spese ad inventarmi confezioni originali e fantasiose e i destinatari dei doni neanche guardavano il pacchetto per la fretta di avventarsi, famelici, sul contenuto. Addirittura una mi fa, dopo aver aperto il pacco: "il nastrino lo vuoi così lo ricicli?"
Da allora ho deciso: carta da pacco e nastro di carta d'ordinanza ... ovviamente se il regalo non è per una/o che come me che, invece, apprezza il packaging curato ... D'altronde si sa che siamo una minoranza. Il "fatto a mano" ha comunque i suoi seguaci e chi non lo è che vada a ....! Io di sicuro il regalo firmato non glielo faccio (sono contraria per natura!)e, se per una camicia che vale 20 euro vogliono che ne spenda 200 solo perchè c'è cucita sopra l'etichetta "Armani", se lo scordano il regalo!!!
Un abbraccio. Vannalisa

Perline e bottoni ha detto...

La vita insegna, per lo meno la penso così. Anche a me è capitato di leggere in parole o sguardi o in ringraziamenti biascicati un non proprio entusiasmo nelle cose che ho regalato. Ma col tempo ho imaparato a selezionare le persone a cui dedicare il proprio tempo per un regalo handmade. Solo le persone intelligenti che non badano all'avere ma all'essere sapranno apprezzare l'amore che hai messo, il tempo che hai profuso e la gioia di avere una cosa unica. Ci vogliono molto meno amore e tempo ad entrare in un negozio e comprare la prima cosa standardizzata che trovi. Adesso che sto elaborando in modo sempre più positivo la mia separazione, uno dei motivi che mi rendono più allegra è quella di essermi liberata di suoceri e cognate incapaci di apprezzre le mie doti. Ma, come dicevano i latini, non si danno le perle ai porci. Happy new year e ricordati, sorridi perche sul web puoi sceglierti gli amici che vuoi.

Saby ha detto...

mah io da quando ho memoria le feste mi fanno sempre malinconia e forse la parola più giusta dello strascico post feste è scazzo. E non so neppure il perchè. Mi viene e bata, sono intrattabile come nella sindrome premestruo bah. Regali... io non ne faccio a nessuno e finora è la soluzione migliore. Niente ragali è vero, ma anche niente stress, niente fatica, niente delusioni niente di niente!

L'armadio del delitto ha detto...

Un bel giorno, quando avevo più o meno 10 anni, i miei hanno deciso che i bambini invitati al mio compleanno non dovevano comprarmi regalo, perché non volevano che un invito costringa i loro genitori a spendere ancora. Ero tristissima all'idea di non avere regali. E invece, sorpresa! Ogni bambino mi ha portato un regalo handmade (spesso fatto molto bene con l'aiuto della mamma). Non ci credevo che i miei amici avessero passato tutto questo tempo per me! è uno dei miei migliori ricordi di festa!

Questo anno ho avuto tanti regali handmade o vintage perché tutti sanno che mi piace.

Buon anno!!! Sono sicura che un sacco di persone sono contentissime di avere ricevuto un regalo handmade!

Fatina Lu ha detto...

ho letto il pensiero di tutte e lo condivido come già avevo detto..quindi non serve aggiungere un gran che...ti dico solo...io ti ho vista e come me anche altre persone..non mollare mai ma contitua e continua.. nonostante tutti e tutto!!!
il mio regalo di dicembre? è stato incontrarti e incontrare altre persone anche attraverso il tuo blog e non posso far altro che ringraziarti e ringraziarvi! e viene dal mio cuore!!!
i miei regalini ini ini..li avete visti pochi e ben pensati per le persone che li hanno ricevuti e apprezzati ..l'ho sentito bene!!!
non ti curar di loro e prosegui...è il mondo che te lo chiede!!! ognuna di noi ha talento e creatività e quando la cosa è veramente nostra niente e nessuno ce la può portar via...buoni lavori di filo e di cuore a tutte noi!!! Fata Lu

Tzugumi ha detto...

Guarda, sulla questione che i regali fatti a mano non siano apprezzati con me sfondi una porta aperta, io ci ho rinunciato da tempo a farli perchè mi riesce sempre più difficile dissimulare gli istinti omicidi poi! Le firme poi...lasciamo perdere, che idiozia. Comunque dai, cerco di tirarti su il morale dicendoti che oggi ti ho pensata tanto, ho miracolosamente trovato in un'altra edicola sparuta del mio paesello i primi due numeri del corso di cucito...così ora ce l'ho completo e non ho scusanti, devo imparare assolutamente! Così per le feste prossime, sperando di essere nuovamente a Trieste, potrò sfoggiare anch'io un bell'abitino fatto da me, anzi, FIRMATO da me, alla faccia di tutte le fissate con le griffes ;) Un bacione!!!

la.daridari ha detto...

buon gennaio di fuoco... e buon anno col sorriso, cerca di essere positiva!
e quando ti senti stanca o giù, riguardati le foto delle tue mise e pensa: "sono proprio bella! Tiè a tutto il resto!"

cinziacrea ha detto...

Il bello degli anni che passano è riuscire finalmente a "fregarsene delle persone che non ti meritano",
di quelle che vivono solo per apparire e non per esserci! Avere la consapevolezza che meglio tre persone che ti capiscano e non trecento che fingono.
Tibisay cara,non vale la pena....io ho passato quasi una vita a cercare di capire e comprendere gli altri....tempo sprecato.... almeno in parte, oggi mi riprendo il mio tempo, il mio piacere, le persone che sono in mia sintonia, e me ne frego di quelle che oltre il proprio naso non vanno.
Non è piacevole arrivare a certe conclusioni...però non voglio più che gli altri mi facciano star male....quindi...
Pensa a chi accetta il tuo modo di fare e di essere,a chi ammira la tua personalità, a chi apprezza il tuo lavoro.....gli altri falli restare nel loro cantuccio! tanto non capiranno mai.
Ciao,un baciotto e Buon Anno!!!!!
Cinzia.

AnnaDrai ha detto...

Non è facile azzaccare i gusti altrui, ma non baderei troppo alle facce perplesse, l'importante e che tu senta di aver fatto qualcosa col tuo cuore... e con le mani ;)
E' vero anche che solo chi sa quanto costi spendere le proprie energie per un regalo fatto-a-mano sa apprezzare fino infondo un regalo anche se non di proprio gusto :)

Valentina ha detto...

Ciao. Sono arrivata a te per caso, non so come ma mi sono fermata perchè il tuo post mi ha colpito. Pensavo di essere la sola ad avere questi pensieri ma vedo, leggo, che anche altre come me hanno passato le feste a darsi da fare per mantenere intatte le tradizioni ma che poi alla fine non fanno altro che lavorare per le altre che sono sempre impegnatissime a fare 1000 cose! (come se noi invece ci gratassimo la pancia dalla mattina alla sera!!).
Comunque mi sei piaciuta e mi sono segnata il tuo blog. Non ho trovato la possibilità di linkarmi e seguirti ma tornerò a trovarti, se ti fa piacere.
Ciao
Vale

Tibisay ha detto...

Grazie mille delle vostre risposte, mi fa piacere di non essere l'unica a provare certe cose e cercherò di rispondermi (coerentemente, anche se devo repararmi ai voli di stanotte..)

@Scarabocchio: come ho detto anche io ho avuto soddisfazioni e pure da persone che mai avrei pensato... ma poi, per esempio, mio suocero davanti ad un album portafotografie mi fa:"Ah, è per la lista della spesa... carino..." ma capisci che mai più gli faccio qualcosa? E DICIAMOLO che per confezionare i regalini con cura, buoni materiali e pazienza si spende (economicamente, dico) di più che comprare una cretinata in negozio... e DICIAMOLO FORTE anche... non che sia fondamentale, però anche questo pesa, no? Grazie per le tue parole cara Scarabocchio, anche io sono contentissima di averti conosciuta!

@Silvia: grazie per la conprensione, quannocevòcevò!!! Però devo deluderti... niente mise befanifera!!! Ahahahahah...

@Vannalisa: guarda non tocchiamo l'argomento pacchetti... dopo l'apertura dei miei ho trovato il pavimento disseminato dei miei fiorellini all'uncinetto... e un'amica, dopo che un paio di gocce di pioggia erano cadute sul fiore dipinto (A MANO) fa:"Ooooohh ma che schifo mi sono macchiataaaaa... ma andrà viaaaaaaaa..." e io anche a rassicurarla che era solo acquerello... da piangere...

@PerlineeBottoni: in effetti credo che il prossimo anno farò che io così... a mio suocero un panettone e 3bottiglie-3Euro... anche se poi mi conosco (non è la prima volta) e poi farò sicuramente il bis il prossimo anno... sono una recidiva, e poi mi faccio prendere dall'atmosfera... sono proprio un'illusa!!!

@Saby: abbiamo già affrontato,m vero, questo discorso? Eheheheh... beh, lo so che in teoria hai pure ragione... ma non ce la faccio proprio a stare senza regali... e non per la questione economica, infatti sono contenta anche se mi regalano solo una caramella... ma è proprio per la gioia di dare, di condividere... devo scegliere meglio i destinatari...

@L'armadio: che cosa carina che mi hai raccontato!!! Il resto te l'ho già detto sul tuo bellissimo blog!!!

@Fatina: anche per me è stato bellissimo incontrarti!!! E le parole che hai detto, nello specifico "ognuna di noi ha talento e creatività e quando la cosa è veramente nostra niente e nessuno ce la può portar via" le condivido tantissimo!!!

@Tzugumi: sai, io non è che sia contro le firme in assoluto, come ho già avuto modo di dire a L'armadio del delitto, anzi, ci sono certe cose firmate che mi piacciono parecchio... ma comprare SOLO cose firmate, anche se sono di cattiva qualità, non lo capisco proprio... cioè meglio un maglione acrilico firmato Gucci (per dire,eh...) o uno fatto a mano in puro cashmere??? tanto, il prezzo mi sa che è lo stesso...

@Daria: grazie per l'incoraggiamento, dovrei pensarla così!!!

@Cinzia: hai perfettamente ragione, con l'esperienza (ma quando arriva??? Ormai ho 40 anni, ehehehhe...) spero che arriverà anche la saggezza... spero tanto!!!

@Anna: parole sante... anche se da certe persone mi sarei aspettata come minimo un po' di sensibilità in più. Vuol dire che mi sarà di lezione... ma chissà se lo sarà veramente? Conoscendomi credo che il prossimo anno mi si ripresenterà la stessa situazione!!!

@Valentina: oh, Valentina che bel nome!!! Sarà perchè mi chiamo così anche io? Ahahahahah... no, non sei sola, come vedi, per me questo post Natale è stato un vero sfogo, mi ha fatto bene... e sapessi QUANTO ha da fare mia cognata, non può PROPRIO fare nulla... io sono contenta di occuparmi di tutto e non chiedo nulla in cambio, ci mancherebbe, ma che resti sveglia oltre le 21 sarebbe chiedere troppo??? passa pure quando vuoi, non temere, non sono sempre così lagnosa!!!

Tzugumi ha detto...

Cara Tibi, siamo perfettamente d'accordo, anch'io amo le firme quando queste sono sinonimo di buon gusto e qualità, e proprio non capisco, come dici tu, perchè acquistare un capo pessimo, che una volta indossato puzzerà da morire di sudore vista l'elevata componente acrilica (m'è capitato con conoscenti eh!) quando si può avere un capo anonimo ma di altissima qualità. Mah :)

simonapinto ha detto...

premetto:sono tornata alle 7 e mezza del mattino e alle 11 già ero in piedi- spero di trovare le giuste parole chè non voglio far male a nessuno...anch'io regalo hand maded ma nessuno bistratta-sono così brava? assolutamente NO! credo che l'ingrediente sia la gratuità. Credo molto nell'energia sottile che sta dentro ogni cosa e che sia palpabile e riconoscibile a tutti compreso a quelli che la disconoscono. Tant'è che leggo che vi stupite che alcuni apprezzano moltissimo e voi non ve lo aspettavate...ecco è questo- non caricare di aspettative perchè se no si entra nel giudizio e il giudizio allontana...forse non è molto chiaro: magari ne riparliamo quando sono più presente ;-)
ti abbraccio cara Tiby e anche voi fatine laboriose deluse...a presto

Tibisay ha detto...

Simona... ma come si fa a non caricarci di aspettative? Per me è naturale... faccio un regalo pensato per la persona... ci penso ogni momento che lo creo, che lo confeziono, penso ai colori, m'immagino come starà alla persona (nel caso di un capo d'abbigliamento, eh...), studio il packaging (faffigo dire così) e poi me lo vedo accolto con una smorfietta... no... e io non mi stupisco che una persona accolga con gioia, mi stupisco del contrario... guarda, proprio non riesco a capire, sarò fatta male io...

Fatina Lu ha detto...

uauuuuuuuuuu..ora si che è un vero diario!!!
bellissimo poter scambiare idee, pensieri ed emozioni! ed io che pensavo di essere sola a provare tutto cio..grazie ragazze, veramente grazie..ora non mi fermerà più niente e nessuno..hahhah!

ps..già che ci siete..avete voglia di fare il tifo per me che a giugno mi diplomerò come maestra merlettaia??? sapere che ci sarete col pensiero ..mi farà sentire forte ed invincibile per affrontare un esame che mi fa proprio tanta paura visto che non ho mai potuto avere un pezzo di carta...grazieeeeee!!!

try2knit ha detto...

Ciao, arrivo dalla nostre comune amica tzugumi per dirti che il vestito del tuo post precedente è veamente stupendo!!! ;)
Per i regali fatti a mano.. penso che chi non li apprezza sia chi non sa quanto lavoro e amore c'è dietro ogni punto. Io quest'anno ne ho fatti solo tre ne ho curato anche il packaging, prossimamente metterò delle foto, ad amiche selezionatissime ;) E gli altri.. tanti auguri! Non sarò mica un po' cinica?? Buonanno, felice di averti trovato!! ;)

Tibisay ha detto...

@Fatina: lo sai che ti penserò, vero??? Dimmi il giorno ed io sarò lì, alla mitica Chiesa dei S'ciavoni (solo chi è di TS capisce) e accenderò una candelina solo per te!!!

@Try2knit: sono felice che abbia commentato anche tu! Ho fatto un giro sul tuo blog e mi piace molto, credo che lo frequenterò, se ti fa piacere... sei stata bravissima, io non sono giunta ancora alla fase tanti auguri, ma mi ci sto avvicinando pericolosamente!!!

try2knit ha detto...

piacere! Ma è un onore.. io il tuo lo frequento silenziosamente già da un po'! ^_^ oggi ho fatto outing! ehehe
Buona serata!

Gatadaplar ha detto...

Ciao! :)

Mi dispiace che il tuo lavoro non sia stato apprezzato come si doveva, ma ho imparato anch'io, a mie "spese", a chi e a nonchi regalare il mio tempo e i miei sforzi creativi! ^______^
Brucia, fa male, ma si impara a capire chi davvero sa apprezzare l'amore che mettiamo nelle "piccole cose" fatte a mano...

se hai voglia, vienimi a trovare: http://leideedimony.blogspot.com

Ti auguro un anno pieno di Energia e Fantasia! ^___^
A presto!!!

Tibisay ha detto...

Grazie del commento, verrò di certo a farti una visitina!

VerdeSalvia delle colline di Firenze ha detto...

Considero un mio regalo fatto a mano un onore grandissimo, che riservo solo a persone cui porto il più grande affetto. Non perchè consideri le mie produzioni opere d'arte, tutt'altro, ma tutte sappiamo cosa c'è dietro ad un regalo hand made: amore, ricerca, fatica, creatività e TEMPO, tanto tempo! Tutte sappiamo anche quanto poco può esserci dietro un regalo comprato.
Sta a noi dispensare solo a chi sappiamo in grado di apprezzare. Per gli altri, ci sono le dignitosissime sciarpine del mercato a 5 euro.
O no?!?
DaniVerdeSalvia

Tibisay ha detto...

Certo che si!!!

le Fate del feltro ha detto...

carissima..che tristezza leggere dei fiori fatti a uncinetto sul pavimento e della tipa preoccupata per essersi macchiata con l'acquarello del tuo disegno bagnato dalla pioggia!! mi dispiace davvero molto. da quest'anno sono entrata anche io nel circolo dei regali hand made..o almeno ci provo. sono stati più o meno apprezzati..sui pacchetti invece, per il momento, non mi sono soffermata molto..sempre in ritardo per preparare un pacchetto decente e quindi mi sono arrangiata con le classiche buste chiuse da un nastrino. in famiglia siamo in tanti e non avevo proprio tempo la vigilia di natale di pensare ai pacchetti. Ma i propositi per il nuovo natale ci sono già..mi impegnerò in regali e pacchetti hand made...speriamo bene!!!! :)
ciao e piacere di conoscerti. fata pinella

Tibisay ha detto...

Si, è davvero bello prepararli, i regali fatti a mano... nella speranza che poi vengano apprezzati! ma io non mollo sai... anche io sto già facendo qualcosina!!!