giovedì 7 febbraio 2013

MARTINI: non solo alcoolico.

E' giunta l'ora!
... de che? Potrebbe chiedere qualcuno.
Di mostrare un regalo di Natale!
Ecco quindi il collo Bloody Martini, declinato al maschile.
Ahimè. Per la realizzazione ho usato una Silky Merino della Malabrigo e il risultato è... disastroso sul cappellino. Ottimo sul collo.
Ma com'è?
Il cappellino alla prima pioggia si è sformato, assumendo una circonferenza che potrebbe vestire un melone, mentre il collo ha mantenuto perfettamente forma e circonferenza... che sia una pallocca fallata???
Ed ora notate come io, donna anacronistica, al di fuori di ogni normale linea temporale, notate che pubblico anche le foto del berrettino che non ho ancora pubblicato come schema singolo.
E questo perchè... ok, lo ammetto, è tempo di non negare più la realtà...
... sono in volontaria yarn - diet.
Cioè, più che altro è una sfida che facciamo ogni anno con i miei compagni di classe delle superiori... e, visto che sono la campionessa imbattuta, quest'anno la mia sfida è: stare senza acquistare filati fino a fine maggio.
Ce la farò? Non ce la farò?
Se l'Avita Madre continua a saccheggiare il mio stash in cerca di "una bella lana per fare una sciarpina" magari anche si.
In ogni caso, donne, è dura. Oh, durissima. Quotidianamente sono messa alla prova!
Però anche nello stesso tempo... ci voleva. Si, perchè il mio stash ormai trabocca e ci voleva uno stop forzato.
Per cui, tornando a bomba, per il pattern del cappellino dovrete aspettare un bel po'.
Pazienza, potreste aiutarmi facendo il tifo per me, in modo che sia invogliata a resistere alle tentazioni, che ne dite???
Mentre ci pensate, ammirate anche la versione young del medesimo berrettino:

Carino, vero? Per la realizzazione ho usato un Flavia Baby della Grignasco.
Come dite? Troppo poco? Troppe poche informazioni? Eh, che ci volete fare, oggi va così!

11 commenti:

knitting bear ha detto...

Yarn diet, una cosa che pratico spesso, con successi altalenanti. Capita sempre di dover fare un progetto per cui proprio non c'è niente di adatto nello stash... adesso però sono ferrea, almeno fino a dopo il trasloco, perciò parliamo di luglio!
In bocca al lupo e complimenti per i tuoi lavori al maschile : )

Cri ha detto...

che belle le cuffiette!!! e io adoro le sciarpone ;) bravissima! baci

elena ha detto...

yarn diet? Se ci riuscirai sarai il mio mito per sempre!

Tibisay ha detto...

Ragazze, ce la devo fare. Assolutamente! Per me è la prima volta, siatemi vicine vi prego! :P

SusinaPenelope ha detto...

ammiro la tua forza di volontà!
i modelli sono entrambi da fare, se solo avessimo lo schema del cappellino.... :-P
belle anche le foto, le hai fatte tu stavolta o il marito si è autoscattato?

Teriluce ha detto...

Molto belli sia il cappellino che lo scaldacollo. Valentina se hai una scorta di filati come penso io non credo che tu sia seriamente a dieta!

airali ha detto...

Cavoli però... una sfida difficile! Se ne rendono conto questi compagni di classe?

Tibisay ha detto...

Susina stavolta le foto sono mie, si vede, purtroppo!

la dieta è vera e reale... però non sono scontenta, per ora, saranno gli psicofarmaci???

tiziana ha detto...

Sono sicura che ce la farai. Ti sono vicina in questo difficile momento!

PaolaeMargherita ha detto...

Bellissimo il cappellino. Anche io sono a dieta, non compero filati da metà dicembre e voglio arrivare a settembre senza comperare nulla. Devo assolutamente diminuire le scorte, troppa lana.
Vedrai che ce la farai, forza e coraggio. Sono questi i momenti nei quali dimostriamo davvero il nostro carattere.
Paola

Tibisay ha detto...

Grazie ragazze, la vostra vicinanza mi conforta! :)