mercoledì 27 giugno 2012

Rosa, rosae, rosae, rosam, rosa, rosa

Tempo fa, approfittando degli ultimi giorni di scuola e delle relative mattinate libere e scevre da pargoli, l'Impareggiabile Martina mi ha fatto scoprire un angolo finora sconosciuto di Trieste.
Un meraviglioso giardino coltivato esclusivamente a rose.
La particolarità di questo posto è che consiste in due appezzamenti: uno coltivato a rose cosiddette "moderne", la cui origine, cioè è posteriore al 1800 circa...
... ed una parte coltivata a rose cosiddette "antiche" o rose Thea. Queste rose sono dette anche "del the"; infatti i naviganti erano usi trasportare balle di rose Thea assieme alle balle di the per smorzare il profumo un po' troppo pungente e fastidioso. Da qui il nome "rose del The" e poi "rose Thea".
Questa storia ce l'ha raccontata una signora che ci ha intrattenuto per circa 20 minuti con storielle divertenti sul parco... e visto che mi è piaciuta ve la ripropongo... non so se sia vera, però io voglio credere che sia così, la trovo molto romantica!
Insomma, tornando a noi: abbiamo sferruzzato allegramente tutta la mattina e ne ho anche approfittato per farmi fare della foto dei lavori che attendevano mesi per essere fotografati.
Il primo è l'ultima versione dello scaldacollo Tramezzino. L'unica variante è che l'ho realizzato in maglia legaccio. Una considerazione: non lavorerò MAI PIU' con 2 colori contemporaneamente. Un delirio!

Il secondo lavoro è un nuovo Sunset With Lilly. E' un pattern che ho usato spesso e di cui ho fatto parecchie versioni, ma in questa seta Serishin della ITO è veramente bellissimo e molto chic.
Da portare in borsa per coprire il collo da improvvisi colpi d'aria, è un capo passpatout davvero perfetto.


12 commenti:

Valentina ha detto...

Le rose sono bellissime... per i tuoi capolavori non trovo più termini originali per definirli... mi ripeto: bellissimi :)
Vale

Anonimo ha detto...

ciao bellissimi i tuoi patten ma anche le rose, io vivo a trieste e non ho mai visto questo posto, ma dove si trova?

Anonimo ha detto...

Non solo straegocentrica.Ma anche copiona.pft

Anonimo ha detto...

Egocentrica? Non ha mai nascosto di esserlo.
Copiona? Non so, forse si, forse no, non possiedo la conoscenza della banca mondiale dei pattern. Ma, caro anonimo, se vorrai indicare quali e quanti sono i modelli copiati, provvederò io stessa a punire in maniera esemplare questa egocentrica copiona. Sono solo indecisa se farle fare un giro in Birkenstock o se farle acquistare dei bei gomitoli di lana acrilica con cui realizzare l'ultimo cardigan di Ysolda Teague (che ovviamente dovrà sfoggiare al prossimo S'n'S!).
Tzugumi.

Anonimo ha detto...

se..Tzugumi..TZUNAMI A' qua qua quak (pure fiera DEL SUO EGOCENTRISMO)te ricordo che stamo in Italia non in Giappone.comunque.cONTENTA TE.E non mi riferivo al tuo oooh spettacolare ma che dico mmmhhh favoloso ,stucchevole,sbrillucicante,adorabile ed esclusivissimo PATTERN ma al paesaggio prescelto -.-.Fin troppo facile svicolare il commento negativo visto può benissimo capitare anche tra i più grandi artisti di moda come Gucci,Prada e Cavalli di far sfilar magari un pezzo spiccicato a quello del collega dell'anno corrente o scorso .Bon chiuso discorso.a(nonmai)rrivederci

knitting bear ha detto...

Anche a Genova c'è un roseto, lo adoro e penso sempre che dovrei provare a fotografare lì i miei capi, ma poi desisto sempre (dannata pigrizia ursina!).

La sciarpa rosa intenso è bellissima.

L'epidemia di troll un po' meno, ma mi pare che in questo periodo ce ne siano parecchi, fastidiosi come le zanzare e altrettanto insignificanti.

Anonimo ha detto...

Troll romano-triestino che non sa manco esprimersi in maniera decente.

Anonimo ha detto...

E manco capisce quel che legge!

Tibisay ha detto...

Eccomi qua a rispondere con un po' di calma i commenti... e ringrazio per quelli commenti positivi! Ce ne fossero di negativi ma intelligenti e motivati, ringrazierei anche per quelli, perchè mi avrebbero aiutata a crescere e a migliorare ma visto che non ce ne sono di questo tipo, sorassederò. In linea di principio sono contraria alla censura, però non sopporto la stupidità (lo so, non dovrei vivere al mondo d'oggi) e tantomeno le persone che offendono le amiche che passano gentilmente per di qua. E quindi, caro troll romano che non sa esprimersi in italiano corretto, mi dispiace ma non trovi pane per i tuoi denti, i tuoi commenti seguenti a questo, li cancellerò tutti. E così farò nei prossimi post, avvisato. Se volevi farmi arrabbiare, sorry, ma non ci sei riuscito.

All'anonima che mi chiede dove si trovi il giardino, è a San Giovanni, vacci, è bellissimo!

✿Lilly❀ ha detto...

Mitica Tibi....arrivo anch'io col mio egocentrismo pronta a farmi dire che non sono una farfalla sebbene non faccio che riempire il mondo di questi esemplari! Vale continua così che ci piaci da matti

try2knit ha detto...

regola numero uno di internet:
Don't feed the trolls!

Per ulteriori informazioni, leggete pure qui in italiano
http://digilander.libero.it/AntiTroll/

Tibisay ha detto...

Lilly grazie del sostegno e Ciami... un bacio!