martedì 17 febbraio 2015

Trucchi e trucchetti

Ci sono semplici trucchetti che possono semplificare di molto la nostra lavorazione, quando realizziamo un capo a maglia e spesso li applichiamo senza rendercene conto, mentre per qualcun altro potrebbe essere una vera scoperta.
Oggi vi parlerò un po' dei miei.
Innanzitutto quando faccio un campione, cerco sempre di annotare su un quadernetto la marca della lana, i ferri usati ed il campione… sia a maglia rasata che in un eventuale punto operato. Mi sarà molto più semplice in seguito recuperare queste informazioni se dovessi decidere di usare di nuovo quel filato!
in alternativa, si possono usare dei cartoncini da attaccare direttamente al campione stesso (questa foto qua sotto è puramente esplicativa, è il mio campione per il TB6Cafè sui ferri accorciati!)
I marcapunti sono utilissimi e molto usati… provate a pensare di usarli per delimitare le varie ripetizioni in un motivo a pizzo… o per individuare dove fare gli aumenti (o le diminuzioni) senza dover contare… andrete in automatico ed il lavoro sarà più veloce!
Provate ad usare questo tipo di ferretto per le trecce: è MOLTO più comodo e i punti non cadono MAI!
Un contagiri da pollice può risparmiarvi di usare la carta e la matita… utilissimo! Tiene anche la memoria, per cui, se abbandonate il lavoro, quando lo riaccendete saprete esattamente il punto in cui siete arrivate.
Un lungo filo di scarto annodato a formare tanti cappiolini, vi sarà utilissimo per marcare il numero di ferri quando dovete fare una serie di aumenti (o di diminuzioni) o la distanza tra i vari motivi.
Questi piccoli consigli vi sono stati utili? Ne avete qualcuno da suggerirmi?

4 commenti:

Elena Bonelli ha detto...

L'ultimo proprio mi mancava! Grazie!

Tibisay ha detto...

C'è sempre da imparare!

Silvia ha detto...

Devo trovare il contagiri da pollice! Grazie ♡

Tibisay ha detto...

Silvia! me lo hanno regalato...