martedì 17 dicembre 2013

ZUCCA E ZUCCHETTA

Questo autunno sono stata contattata dalla Redazione di Magliabimbi per partecipare allo Speciale Inverno e con molta gioia ho accettato perchè mi fa sempre molto piacere collaborare con loro.
Certamente, essendo una rivista dedicata ai più piccini, non è più moltissimo nelle mie corde, visto che i miei due maschioni si stanno innalzando ormai verso altezze vertiginose... ma un cappellino buffo è sempre carino confezionarlo... tanto più che stavo pensando da molto ad una forma diversa per i semplici berretti da maschio che mi commissionano i miei esigenti clienti.
Unisex, ma con stile, ecco che è nato il mio Zucca e Zucchetta, molto semplice da fare, questo berrettino è disponibile in due misure per vestire le testoline piccole o sovradimensionate, come è il mio caso...
Scaricabile da Raverly cliccando QUI, in italiano o in inglese a vostra scelta.
Un piccolo berretto moderno, adatto sia a ragazzini che ragazzine.
La forma è diversa da quella che ci si aspetterebbe!



A modern little hat, suitable for both boys and girls.
The shape is slightly different from what you expect!
Photo Courtesy: Il Marito

Grazie ai miei modelli Riccardo (vabbè, scontato...) Agnese e Maria Laura, bravissimi e professionali nonostante la giovane età!

Ed eccoli sul giornale!
Erano molto emozionati quando hanno visto l'articolo…

E che soddisfazione per dei bambini così piccoli!!!

6 commenti:

Francesca ha detto...

bravissima valentina!!

PaolaeMargherita ha detto...

Che bello vedere un proprio modello pubblicato su una rivista......deve essere un sensazione speciale!

ameliabefana ha detto...

sono troppo bellissimi !!
e che soddisfazione!!!
compliemtni!!!

Elena Bonelli ha detto...

Sei fantastica! Grande Valentina!
E meravigliosi sono i modelli, quelli in carne ed ossa e quelli sferruzzati.
Brava come sempre!

knitting bear ha detto...

Mi piace, anche perché non è semplice inventare cappelli che non siano "il solito cappello".

Tibisay ha detto...

Grazie a tutti per i commenti gentilissimi!
In effetti vedere un tuo cappello (e sopra un tuo figlio) su una rivista dà un certo nonsochè… :D Ora però durante le vacanze devo farne uno anche per me!