giovedì 15 marzo 2012

Vestiamoci di brutto

Lo so che non aspettavate altro, pettegole come siete.
Non vedevate l'ora di sparlazzare sugli orrori che stagionalmente gli stilisti ci propinano, dite la verità.
Ed avete ragione, mica no.
Resta un mistero sul perchè certi stilisti creino delle autentiche meraviglie e poi vadano in follia e disegnino "cose" orripilanti. Incubi notturni dovuti alla peperonata? Litigi con il/la/i/le partner? Esperimenti andati (piuttosto) male? Resterà, purtroppo, un mistero.
Quest'anno, comunque, si sono dati piuttosto da fare, è stata dura scegliere solo 10 modelli, che commenterò con frasi brevi e lapidarie: il solo vederli causa già mal di stomaco e dissenteria.
E non metto nemmeno i voti, cosa volete, non si può mica infierire più di tanto...
Alexander McQueen come sempre è presente nella lista... chi di noi non vorrebbe un vestito ispirato allo Swiffer puliscipavimenti? Il sogno di ogni donna, lui si che ci capisce... coordinato ad un portabilissimo top - copricapo realizzato con i nettapipe. Voilà! Siamo pronte per ogni occasione!
Chi indosserà questo modello di Balenciaga dovrebbe essere come minimo dotato di una vista ai raggi X per perforare lo spesso strato di feltro... certo poi rischierebbe la perdita della vista a causa dei luccichii della gonna realizzata con i fili d'argento dell'albero di Natale... non c'è pace per i supereroi.
Betsey Johnson sceglie abbinamenti sobri per questo look da coquette. Il rossetto ferma le macchine meglio di un semaforo ed il vestito è adattissimo ad una passeggiata in città: per nulla volgare ed in sintonia perfetta con i calzerotti ortopedici anti - vene varicose.
Blumarine ha fatto incetta di ghirlande hawajiane e le mette dappertutto: evviva il riciclo!!! Evviva il DIY!!!
Vabbè, con Comme De Garcon mi sembra di sparare sulla Croce Rossa. I fatti sono due, o non digerisce le melanzane alla parmigiana o si fa di sostanze pesantissime.
Chanel ingentilisce un tubino realizzato con il tappeto del cane con delle ruches realizzate con carta igienica. E dal colore mi pare pure usata.
Dolce & Gabbana sceglie di svelare la grazie della modella con un ensamble che nemmeno negli anni 70. ma suvvia, chi di noi non lo indosserebbe per andare a fare shopping con il marito? E con la lupara, anche. Per sparare a noi, s'intende.
Issey Miyake inventa i leggings pro - sbucciatura. Coadiuvati dal cappello che favorisce l'incidente, dato che non riusciremo in nessun caso a vedere.
Riflessione personale: ditemi voi, cosa c'è di tanto poco fashion nel vedere dove si va? Perchè i cappelli non coprono la testa ma gli occhi? Una donna non vedente è più attraente? Domande che, temo, rimarranno senza risposta...
E questa stessa domanda mi assilla anche quando vedo il completo di Paco Rabanne, che lo ha creato unendo una padella e la carta di moltissimi cioccolatini.
E come sempre Vivienne Westwood conclude la rassegna con la mise da Pippi Calzelunghe fatta di Extasy.
Scusate, ho un impegno urgente con lo stanzino di porcellana...

19 commenti:

Babi ha detto...

Ossignor...

PaolaeMargherita ha detto...

Sono al lavoro e devo dire che ho fatto molta ma molta fatica a non ridere sfacciatamente..ho dovuto trattenere le risate sotto la gentile peluria del labbro superiore dando anche retta ad un mio collega che mi chiedeva informazioni tecniche sullo smaltimento dell'erba sintetica dei campi da tennis....che dire, occupandomi di gestione rifiuti da 12 anni mi sento perfettamente a mio agio, in questa circostanza: li caricherei tutti con il ragno e li trasporterei all'impianto di selezione, di roba da recuperare ce n'è parecchia. Per 128,00 Euro alla tonnelata, IVA esclusa, ve li smaltisco. Prezzo da amica, si intende..... Dimenticavo, l'IVA è al 10%.

fiordicactus ha detto...

Forse sono modelli pronti per essere riciclati per carnevale??? :-)))

Ciao, Fior

alez ha detto...

Altro che vestitino blu, per la prima comunione del nipote non ho che l'imbarazzo della scelta....

Rose di Organza ha detto...

no so perchè ma quando ho visto il vestito di Comme De Garcon mi è venuto in mente il videogioco Silent Hill.. con quella roba bianca tipo gabbia attorno.. macchiata e sporca di sangue sarebbe perfetta per il videogame.. boh magari lo stilista quella sera ha giocato troppo alla play.
in ogni caso, che mostruosità.

claudia ha detto...

mamma mia che obrobri.
Mi sono chiesta però che fine ha fatto "zietto" , il cavallo di Pippi Calzelunghe ed il povero "Signor Nilson" la scimmietta.....

bellissimo post!!!

Lia ha detto...

penso che i cappelli li indossano così per coprire la vergogna di certe mise
quanto mi fai ridere!

elena ha detto...

Ho sempre pensato che gli stilisti ce l'abbiano a morte con le donne. E questo post me lo conferma!
Tra l'altro hai visto che facce inc...ate hanno sempre le modelle? E sfido io, con quello che devono indossare!
Sono di parte, lo so, ma molto meglio una sfilata del genere "taglie forti". Almeno lì si vedono capi portabili dalla maggior parte delle donne e non solo dalle anoressiche! (e poi sono tutte sorridenti = qualche chilo in più forse non fa poi così male!)

Rose di Organza ha detto...

te credo che sono tutte arrabbiate con la fame che hanno...

francesca ha detto...

Oddio, cos' altro aggiungere?
Sei esilarante ed hai perfettamente ragione. Sono anche perfettamente d'accordo con Elena, pur non essendo propriamente una taglia forte, comunque più 46 che 44, ormai ho dimenticato la taglia 40/42 dei 30/40 anni, e non vedo perché ci dovremmo mortificare con certi orrori e con quel regime di anoressia.
Meglio un bell'aperitivo! Peccato che sono troppo lontana per partecipare :)))

Francesca ha detto...

O mamma mia che orrori hai scovato!
Complimenti per l'ironia dei tuoi post "fashion"!
Francesca

la.daridari ha detto...

una escalation degli orrori, davvero!
e tu cattifissima, mi piace!

la mia personale opinione sul cappello davanti alla faccia riguarda le due invitate al matrimonio di William e Kate, quelle brutte vestite una di blu e una di cipria smorto... hanno lanciato il trend che "il cappello conta più di quello che ci sta sotto", in senso estetico o intellettuale, vediamola un po' come vogliamo...

Tzugumi ha detto...

Oh santa pace....qualcosa da usare per mimetizzare la mia panza no????

CriCri ha detto...

apparte gli altri orribilanti.. il terzo bianco a tutù.. per il burlesque è PERFETTO..figo!

Anna ha detto...

Orrore! Mi è sorta una perversa passione per quello versione burqa bianco per l'estate...
della serie "OH TU DONNA: castìgati, devi soffrire!

Birba Nera ha detto...

Ma cosa farei senza i tuoi post dissacranti ed esilaranti! Ho letto questo subito dopo un aspro litigio con il coniuge... e mi ha fatto tornare subito il sorriso! Anzi, stavolta mi sono letteralmente sbellicata! Vale, sei COSMICAAAAA!

knitting bear ha detto...

Ti dovrebbero pagare per scrivere queste cose, il post è ancora più esilarante dei modelli, che già da soli fungono sia da antidepressivo che da confetto Falqui: un farmaco di nuova generazione, multitasking e senza effetti collaterali.

elena fiore ha detto...

Ti dirò che io con la mise di Vivienne Westwood mi sentirei pure a mio agio (certo mai avrei il coraggio di uscire, però me gusta), ma Comme de Garcon...
pauuuuuuuuuuuuuuurrraaaaaa!!!
E tu, divina!
Altro che l'Otelma!

Tibisay ha detto...

@Babi: è proprio il caso!

@Paola&Margherita: ATTENTA qualcuno potrebbe prenderti sul serio!!!

@Fiore: ma nemmeno, guarda...

@Alez: visto? Ringraziami!

@Rose: Ahahha, troppo forte Silent Hill!!!

@Claudia: secondo me se l'è mangiato... stufatino di scimmia, che bontà!

@Lia, Francesca, Birba Nera e Knittingbear: grazie!

@Elena: sono d'accordissimo!!!

@Francesca: non disperare... gitarella?

@Daria: si, ricordo i cappellini orripilanti delle principesse... terribili davvero!!!

@Tzugumi: si, per mimetizzare la panza ideale è quello della Pippi Satanica...

@CriCri: ma daiiiiiiiiiiiii!!!

@Anna: guarda, compralo: aspetta te!!! Poi però chiamami che vengo a fotografarti...

@Elena: tu come Pippi??? Chiamami se solo osi farlo!!!