giovedì 12 aprile 2012

Il Guardaroba Ideale: Inverno

Oggi parleremo della stagione più impegnativa, anche dal punto di vista economico: l'inverno.
Stagione lavorativa per eccellenza, generalmente in questa sono concentrati gli impegni più importanti, sia che si lavori in un ufficio sia che si lavori in un altro ambiente, sia che si sia delle simpatiche casalinghe con bambini.
Il nostro guardaroba invernale dovrà prevedere dei capi base comodi, eleganti ma adatti alla nostra vita.

1 cappotto di ottimo taglio. Un consiglio? Compratelo in un colore brillante! Vi tirerà su il morale, rallegrerà le vostre giornate, sarà l'acquisto più saggio che possiate fare. Non volete ascoltarmi? allora prendetelo nero o in un colore neutro come il cammello, questo a seconda del vostro gusto e della vostra personalità. Ma poi non lamentatevi che nessuno vi guarda.
1 piumino. Consigliato soprattutto se vivete al nord in una città ventosa. Il cappotto non basta di certo a proteggervi! E il raffreddore non è chic. Se il piumino non vi piace (e ve lo potete permettere) compratevi una pelliccia. Eh, lo so che le animaliste inorridiranno, ma io subisco ancora il fascino del pelo: nulla è più caldo e chic di una bella pelliccia, non accetto obiezioni!
1 tailleur di ottimo taglio da ufficio. No nero e marrone, meglio un colore neutro. Se non lavorate in un ufficio (o non sopportate le giacche), potete sostituire il tailleur con un paio di pantaloni o una gonna casual ed un bel twin set colorato.
1 giacca da ufficio. Un blazer nero o grigio scurissimo sono l'ideale. Anche qui, se non lavorate in un ufficio  (o non sopportate le giacche), potete sostituire la giacca con un bel maglione particolare, magari dal taglio asimmetrico, oppure un bel wrap - cardigan.
1 giacca casual. Magari in tweed, fa molto inglese e gentildonna di campagna.
1 golf in cashmere (o in una ottima lana merino) dal taglio classico abbottonato sul davanti in un colore neutro.
1 golf in cashmere (o in una ottima lana merino) dal taglio classico abbottonato sul davanti in nero.
1 maglione con lo scollo a V. Nero o in un colore neutro.
1 twin - set. In nero, in un colore neutro o in un colore brillante a vostra scelta.
1 dolcevita nero.
1 maglione Aran.
1 paio di pantaloni neri da ufficio. Per fare il completo con la giacca o per metterli da soli. Sempre per le  non lavoranti in un ufficio, si possono sostituire con un paio di pantaloni, sempre neri, ma dal taglio più sportivo.
1 paio di pantaloni da ufficio in un altro colore. Magari in velluto millerighe. Notate bene che se sceglierete un paio di pantaloni in velluto millerighe non andranno bene solo in ufficio, ma anche per correre dietro ai bambini, soprattutto se sceglierete un tessuto leggermente elasticizzato.
1 paio di jeans scuri. Modello? Bootcut o a gamba dritta donano a tutte. Con tasche grandi e ben posizionate sul posteriore.
1 paio di pantaloni casual. Magari in tweed. Da portare con la giacca di prima, ma non necessariamente.
1 gonna nera da ufficio. Stesso discorso che per i pantaloni.
1 gonna da giorno casual in un colore brillante o in tweed.
1 gonna da ufficio in un colore neutro. Magari a trapezio e al ginocchio. Se non lavorate in un ufficio sceglietela più sportiva, ma non rinunciateci.
1 abito in lana bianca per la sera. Non ingrassa se è tagliato bene! Potreste realizzarlo anche voi in un morbido cashmere o in mohair per una serata più romantica.
1 abito in lana un po' elegante per una serata con gli amici o per un cocktail.
1 abito in colore neutro per il giorno.
1 abito nero per il giorno.
1 paio di scarpe nere con i tacchi alti per la sera. I tacchi più alti che possiate sopportare.
1 paio di scarpe nere con i tacchi alti per il giorno. Attenzione: qua non vogliono dire 10 cm, prevedete che dovete passare ore con queste scarpe ai piedi, quindi sceglietele comode, con un tacco tra i 5 e gli 8 cm.
1 paio di scarpe con i tacchi per il giorno in un colore a vostra scelta e che stiano bene con il vostro guardaroba. Stesso discorso di prima.
1 paio di scarpe basse nere da ufficio. Magari dei mocassini, che vanno bene anche se non lavorate in ufficio.
1 paio di scarpe basse casual in un colore a vostra scelta e che stiano bene con il vostro guardaroba. Magari delle ballerine.
1 paio di stivali comodi. E che non vi creino l'effetto dello stivaletto malese sul polpaccio. Neri o in un colore neutro.
1 set cappello - sciarpa - guanti in un colore vivace che vadano bene con il vostro cappotto ed il vostro piumino.
1 paio di guanti colorati in pelle.

Ricordate che è molto più semplice essere eleganti con delle mise dedicate al lavoro piuttosto che con un completo dedicato al tempo libero: non c'è nulla da fare, dovrete impegnarvi di più!

Aspetto i vostri commenti!

Aggiornamento (grazie a Natascia): 1 paio di calzature comode e calde, tipo dei polacchini imbottiti di pelo, se abitate in un posto dove d'inverno sono previste nevicate abbondanti.

14 commenti:

Natascia ha detto...

Brava Valentina, questa serie di post sono molto interessanti, li seguo con piacere!!!

Natascia ha detto...

Posso aggiungere una cosa?
un paio di calzature comode e calde, quelle da usare nei casi in cui sei costretta ad andare al lavoro con la neve o devi fare commissioni con la pioggia...vogliamo mica presentarci con le pedule in goretex?? vuoi mettere un bello scarponcino scamosciato da abbinare alla giacca in tweed??? ;)

PaolaeMargherita ha detto...

Allora: come ebbi già a dire per l'abito dal colore vivace, anche per il cappotto sono perplessa: secondo me i colori forti stancano, poi magari non lo metti più volentieri e l'investimento se ne resta lì, nel guardaroba. Io opto per il cappotto nero, ed il piumino chiaro (tipo beige, verde salvia). Per quanto riguarda le pellicce, ce ne sono di molto belle i pelo finto: costano meno e tengono ugualmente caldo. Certo, il pelo vero è più caldo ed indubbiamente più bello, però anche quelle finte non sono male.
Giacche: secondo me più d'una, è inutile: la giacca è un classico che non deve mancare nel guardaroba e stà veramente bene a tutti i fisici. Gli abiti in lana mi piacciono molto, però se si stà molto sedute tendono a sformarsi; non sò, forse meglio un abito in panno, più rigido, o una mussola di lana foderata. O anche la seta, foderata, d'inverno non è poi così fredda. Con un bel cardigan.
Comunque, la lettura di questi saggi consigli mi fa assolutamente capire che di fatto ho troppo nel guardaroba: DEVO CAMBIARE ABITUDINI. E' vero, pochi capi, ben scelti, e di qualità. Mi tiro le orecchie e tiratemele anche voi.
P.S: aggiungerei qualche bella Tshirt bianca: sotto alcune maglie da noi confezionate, anche d'inverno, in ambienti caldi, ci stà bene, è informale e comoda.

Anonimo ha detto...

ma perchè, perchè?
hai iniziato con l'inverno mentre io stavo aspettando ragguagli sull'abbigliamento estivo! mannaggia!!!
nebbìola d'alba

elena fiore ha detto...

Io sono sempre fuori concorso, vero darling :-) ?
Anche perchè "nun ce la posso ffà" a commentà :-)!
Praticamente questo vadevecum, ha su di me, l'effetto che farebbe a te, questa mia mini lista:
-abiti stropicciati a più strati, con lunghezze diverse
-grosse sciarpone, e bascho in maglina a cascata (effetto orologio sciolto di Salvador Dalì)
-mutande brasiliane, che a dispetto di quanto diceva Francesca, in qlc post fa, io manco le sento (ergo, le trovo comodissime!)
-borse textile in stoffa colorata
(da abolire le monocolore in pelle)
...
ti stai sentendo male :-) ?
Benone, ora siamo pari :-DDD !!!
Ti basti sapere, che l'abito da sposa, me lo sono cucita io, perchè nel quadrilatero della moda, non ho trovato mezza-cosa-mezza, che mi piacesse.
Quando, prima o poi, riusciremo ad incontrarci, guardandoci l'un l'altra, ci faremo una bella risata!
Ma ci riconosceremo a distanza, perchè ognuna indosserà, ciò che sentirà più aderente alla propria personalità. Quindi per le strade, gireremo come Pippi e Audrey.
Ma concorderai con me, che Pippi in tailleur e pelliccia, sarebbe alquanto ridicola.
Così come Audrey con le trecce sparate.
Sorry, i love Pippi :-)
Sorry....i'm Pippi !!!

francesca liberomom ha detto...

Giacca più d'una è inutile? Oddio, mi sparo, ne avrò venti! Io vesto sempre con tailleur o giacca e pantalone,giacca e gonna. Mi sento più a posto quando lavoro, anche se da un paio d'anni sto optando spesso per cardigan e spolverini un po' fluidi. Tacco alto sempre e, mi dispiace per Pippi (anche se le porto anch'io) ma 'ste brasiliane sono un fastidio!
Naturalmente quando torno a casa tuta e scarpe da ginnastica, io non corro più dietro ai bambini ma vado al parco con il cane e ogni tanto corro dietro a lei!
Comunque, mi posso sentire figherrima se ho tutto questo dieci volte o devo svuotare l'armadio?
Ma poi perché l'inverno se è quasi (speriamo) primavera?
Vogliamo toccare le note dolenti? PROVA COSTUME?? orrore!!!

tizerlina ha detto...

Il nero è facile da portare e da abbinare, a me piace ravvivarlo con qualcosa di colorato o accostargli il color cammello (superchic!). D'inverno mi piace da morire il ROSSO! A seconda di quanto si vuol osare: cappotto, abito, maglia, ecc. (non tutto assieme!) ma anche solo negli accessori(le scarpe!)...Come diceva Valentino "il rosso stà bene a tutte".
Assolutamente no alla pelliccia: prima di tutto per rispetto delle creature che con essa sono nate, noi possiamo vivere senza,loro no. E poi la trovo davvero orribile!

knitting bear ha detto...

A parte la pelliccia (da orso ne aborro l'utilizzo, a meno che non ce labbiate attaccata, nel qual caso potrei fare un'eccezione), che trovo faccia un po' vecchiume e non mi piace per niente, mi levo il cappello e rifletto.
Io lavoro in una scuola di musica d'orientamento rock, i miei capi ci vuol tutta che non abbiano le patacche. La mia vita sociale si svolge per lo più con persone abbastanza sportive o casual, io, che sono molto lontana dall'avere il guardaroba perfetto, spesso mi sento overdressed durante le serate in compagnia. Però è bello leggere queste tue istruzioni sullo stile, di sicuro imparerò qualcosa ; )

Babi ha detto...

Dura la vedo.... non oso immaginare le giornate intere passate all'università, su sedie sgangherate e rovinavestiti con un golf di cashmere o dei pantaloni eleganti...
Mi sa che passo, salvo, memorizzo e tiro fuori la guida più avanti!!!
Un bacione

elena ha detto...

Dopo aver letto il tuo post, sono perplessa: lanciafiamme nell'armadio e faccio piazza pulita, o mi compro un bel burqa e copro tutto?
Non ho un bel rapporto con gli abiti, tendenzialmente cerco qualcosa che "copra", meglio se ampio, lungo, largo e che faccia passare più inosservata possibile.
Ma, prometto, ci penserò. Meditate, gente, meditate (diceva una pubblicità di qualche anno fa)...

Sonia ha detto...

ormai sei un appuntamento fisso...anch'io mi aspettavo partissi con la primavera! vorrà dire che userò il post come base per il cambio armadio di questi giorni!!dovrò sfoltire di molto....attendo con ansia il prossimo giovedì !:)

Elle R. ha detto...

concordo con te, solo che con l'estate alle porte avresti dovuto farlo estivo, no ? =)

Anonimo ha detto...

ciao: non c'è niente di meno elegante e più volgare di una persona avvolta in una pelliccia, te lo dice una che nel passato l'ha desiderata eccome, ma se gli anni servono a qualcosa e l'amore per le creature non è solo per dire allora lasciamole vivere (la vita, come diceva Brassens, è pressapoco il loro unico lusso )scusa il pistolotto ma ti leggo com divertimento e mi piacciono quelle liste che fai mi ricordano quelle delle riviste femminili degli anni 60/70 quando ero ragazza e i presupposti per essere "ELEGANTI" erano, appunto, una serie di capi "base", di accessori "coordinati" e via discorrendo.Per onestà io devo dire che nel concreto ,salvo rarissimissime eccezioni mi riconosco (con alcuni distinguo e aggiustamenti dovuti all'età ) nella descrizione di Elena Fiore,ciao Mariarita Sacchi

Tibisay ha detto...

@Natascia: il tuo consiglio è stato davvero prezioso, ho inserito un'aggiunta!

@Paola&Margherita: dirò solo una cosa: pelo finto BLEAH. O vero o meglio niente. So che sono impopolare ma subisco ancora il fascino irresistibile della pelliccia! Gli abiti confezionali come vuoi, certo con la fodera sarebbe meglio, anche per una questione di qualità. Per le aggiunte seguimi le prossime settimane!

@Nebbiola: perchè perchè? Perchè sono una persona ordinata, ecco perchè.

@Pippi: tesoro mio, Pippi adorata. Il tuo elenco mi fa l'effetto di un piatto di broccoli lessi (io odio i broccoli), ma tu resti sempre la mia hippy preferita! Adoro i tuoi commenti anche quando mi sbeffeggi agitando gonnellone colorate, ma che ci posso fare? Sono i dettami dello stile! Non vedo l'ora di conoscerti di persona in effetti faremmo un bello spettacolo insieme! ;P

@Liberomom: chi ha detto che più di una giacca è inutile? Io ho consigliato a chi non la sopportasse alcune alternative, ma leggi bene, se una la ama ce n'è da sbizzarrirsi! Per l'estate aspetta giovedì!

@tizerlina, Knittingbear e Mariarita: care amiche mie, rispetto il vostro modo di sentire, ma io ADORO le pellicce e quindi non posso condividere il vostro punto di vista. Per secoli pelliccia ha significato lusso e calore con eleganza, inutile negare che a climi rigidissimi nemmeno un piumino dei più tecnici può eguagliare il tepore di un pelo... personalmente non ne ho mai acquistata nessuna ma ce ne ho diverse ereditate dalle nonne... e rimaneggiate, una pelliccia dura decenni, sarebbe un peccato buttarla via, un autentico schiaffo in faccia alla miseria! Detto questo, per chi proprio non le sopporta, ho inserito anche alternative ecologiche, avete visto? :)

@Babi: beh, ti puoi sempre ispirare!

@Elena: medita, medita! Poi mi dici!

@Sonia: dai che giovedì arriva presto e incominceremo con l'estate!

@Elle: sono una persona metodica ed ordinata... quindi incomincio con l'inverno. Ma giovedì arriva prestissimo!