giovedì 12 giugno 2014

Salvària

Direttamente dall'ultimo TB6Cafè da lalanalà a Trieste, ecco a voi il mio nuovo pattern, SALVÀRIA, scaricabile direttamente da Ravelry.
Se vi piace, cliccate QUI per la vostra versione in italiano ed inglese!
Sconto per il mio nuovo pattern: da oggi fino al 30/06/2014: -1.50 Euro!!!
Usa il codice SALVARIA per lo sconto!!!

Salvària” fa parte della nuova collezione ispirata ai "Monti Pallidi", la catena montuosa delle Dolomiti italiane.
Le Salvàrie (o “donne della selva”) erano delle donne selvagge che abitavano i boschi e le rocce sopra la val Badia e la val di Fassa. Tendevano a schivare gli uomini, anche se, sagge e benevole, si nutrivano di frutti di bosco e vedevano tutto, anche le cose che gli uomini avrebbero voluto restassero nascoste.
Ogni tanto succedeva che una Salvària sposasse un uomo della valle ma non svelava mai il suo vero nome. Se il marito per caso lo scopriva, la Salvària era costretta ad abbandonare per sempre marito e figli.

Lo schema “Salvària” è un piccolo scialle asimmetrico con una forma insolita. È realizzato a maglia legaccio ed ha un bordino lavorato con l’I-cord per avvolgersi meglio attorno al collo ed alle spalle. Il grande bordo in pizzo reversibile disegna dei grandi “occhi” che simboleggiano la saggezza della Salvària che vede e sa tutto.
A causa della sua forma è possibile realizzarlo in varie misure, a seconda della disponibilità di filato che si possiede!

Click HERE for my new pattern SALVÀRIA, available in English and in Italian.
Sale for my new pattern: from today to 30/06/2014: -1.50 Euro!!!
Use the coupon code SALVARIA at checkout!!!

Salvària” is part of the new collection of patterns inspired by the “Monti Pallidi (Pale Mountains)”, a chain of mountains in the Italian Dolomites.
The “Salvàrie” were sylvan women who lived in the woods and rocks above the Badia and Fassa Valleys. They tended to avoid civilazation; being wise and benevolent creatures, they ate nuts and berries and they could see everything that happened around them, even those things that men would have preferred to keep secret.
Every once in a while, a Salvària would marry a man from the valley, but she could never reveal her real name. If, by chance, her husband discovered her real name, she was forced to abandon her husband and children forever.

Salvària” is a small, asymmetric shawl with an unusual shape. It is knit in garter stitch and has an i-cord border that hugs the body when the shawl is wrapped around the neck and shoulders. The wide, reversible lace border is reminiscent of large “eyes” that symbolize the wisdom of the Salvària who sees and knows all.
Because of its unusual shape and the way it is knit, it can be made in a variety of sizes, depending on how much yarn you have!

Photo Courtesy: Paolo Bonivento.
E un grande GRAZIE naturalmente a Donna.

4 commenti:

knitting bear ha detto...

Questo mi piace proprio, anche la storia, come è naturale che sia, sono attratta dai racconti di selve e montagne ;-) Brava.

morgana ha detto...

Ciao Valentina!
voglio essere la prima a farti i miei complimenti!!!Bello, bello e ancora di più!!!!!! Da fare subito!!!! 1.000 grazie, Vale, ti seguo sempre con affetto!
Ciao un baciotto
Rosanna

Francesca ha detto...

sempre brava ed originale

Tibisay ha detto...

Grazie a tutte! E' la mia prima volta con un pizzo… lo volevo particolare, moderno… questo lo odoro!!!